virusAllarme meningite in Toscana. Due decessi si sono verifitati in due giorni consecutivi. Ieri una donna di 45 anni era morta all’ospedale di Santa Maria Nuova a Firenze dove era stata ricoverata al pronto soccorso in condizioni gravissime. Dagli accertamenti svolti dai sanitari, informa la Ausl Toscana Centro, anche l’esame di Pcr, che inviato al laboratorio di immunologia della Aou Meyer di Firenze ha confermato la diagnosi di sepsi da meningococco di tipo C. La donna era residente a Firenze e da un controllo effettuato al data base dell’Azienda Sanitaria è risultato che non si era vaccinata contro il meningococco C.
Questa mattina è deceduta all’ospedale di Livorno, un mese dopo il suo ricovero in seguito alla meningite, Lilia Agata Caputo, 64 anni, originaria di Rimini, ma residente a Viareggio (Lucca). La donna è deceduta a causa di complicazioni legate a una vasculite cerebrale. Per l’ex insegnante, era in pensione dalla scorso anno scolastico, il calvario era iniziato il 24 ottobre con febbre alta: da allora la situazione non è più migliorata