“Sono molto scosso e preoccupato per il mio ritorno a scuola”. Lo afferma l’insegnante della scuola media Antonino Caponnetto di Palermo aggredito nel parcheggio dell’istituto. A tendergli l’agguato, non appena aveva posteggiato, sono stati tra gli altri i genitori di un alunno che qualche giorno prima, dopo il secondo richiamo, era stato buttato fuori dall’aula perché disturbava la lezione. Il prof ha denunciato la coppia. Sotto shock i colleghi.

“Sono stato accompagnato subito in ospedale e ho deciso di denunciare perché ho riconosciuto tra gli aggressori i genitori del mio allievo e non deve passare il concetto che si possa essere così violenti senza pagarne le conseguenze. In cinque anni di insegnamento non mi era mai capitato”, ha spiegato l’insegnante di Scienze e Matematica. Il 49enne a fine lezione ha distribuito caramelle alla classe, e “ovviamente anche ai due che avevo mandato fuori dalla classe”. La reazione di uno dei ragazzi, che ha rifiutato la caramella con un gestaccio, – scrive La Repubblica – ha colto di sorpresa il prof. “Gli ho detto che non me lo aspettavo da lui, è stata sempre un ragazzo educato. Pensavo fosse finita lì”, ha concluso.