germania-contro-isisLa polizia tedesca ha fatto irruzione in oltre 200 edifici tra cui moschee, appartamenti e uffici in una maxi operazione contro il terrorismo islamico. Lo rende noto il ministero dell’Interno, spiegando che il governo ha messo fuori legge un gruppo accusato di reclutare combattenti per lo Stato islamico. Secondo una portavoce del ministero si tratta dell’organizzazione nota come Dwr (Die wahre Religion, La vera religione), di stampo salafita. Secondo il governo, il gruppo Dwr appoggia tesi totalitarie, difende la “jihad armata” e guida azioni di reclutamento in tutta la Germania nei confronti di persone che “vogliono recarsi in Siria o Iraq per una causa islamista”. Il gruppo, guidato da Ibrahim Abou Nagie, è conosciuto in Germania da alcuni anni per la pratica di diffondere il Corano gratuitamente nelle zone pedonali di diverse città.

Il ministro de Maiziere ha spiegato che l’organizzazione ha reclutato circa 140 giovani jihadisti andati a combattere in Siria e Iraq. La messa al bando del gruppo, ha spiegato, è “la seconda grande interdizione” di questo tipo dal 2001 ed è “un segnale” agli ambienti islamici radicali. Cinque arresti in Russia – I servizi di sicurezza russi hanno arrestato cinque presunti terroristi legati all’Isis, che progettavano attentati a Mosca e nella Repubblica d’Inguscezia (Caucaso del nord). Secondo l’agenzia Interfax, inoltre, nell’operazione sono stati sequestrati due ordigni artigianali dalla potenza di dieci chili di tritolo l’uno, cinque armi da fuoco e molte munizioni.