sassari-uccide-moglieVoleva divorziare, per questo il marito l’ha uccisa. In modo brutale, a pugni e calci e poi dandole fuoco. Angela Doppiu, 66 anni, è morta all’ingresso della villetta alla periferia di Sassari in cui viveva con Nicola Amadu, il padre dei suoi figli, l’uomo che aveva sposato più di 40 anni fa. Da tempo i due vivevano da separati in casa. Nel pomeriggio Angela Doppiu era stata dall’avvocato per avviare le pratiche di separazione legale. Più tardi l’aveva comunicato al marito, la cui reazione è stata violentissima.

Le ha sferrato due pugni, e quando la donna è finita a terra l’ha presa a calci. In preda all’ira, è andato al capanno degli attrezzi, ha preso una tanica di benzina da cinque litri e l’ha svuotata addosso alla moglie. Lei, nel tentativo di scappare, ha raggiunto l’uscio della villetta di Trunconi, all’ingresso di Sassari, sulla strada per Ittiri. Lì è stata arsa viva. È morta carbonizzata. Nicola Amadu ha poi chiamato la figlia e la polizia cui ha confessato l’omicidio.