Quello che in un primo momento sembrava un tragico incidente domestico nel giro di poco tempo si è rivelato invece essere un omicidio. Non è morta soffocata dall’incendio della sua abitazione la donna trovata senza vita nella casetta in via Borghi a Porto Viro, ma qualcuno l’ha ammazzata a coltellate e poi ha appiccato il fuoco probabilmente per depistare le indagini e cercare di far perdere le proprie tracce. La vittima è Miranda Sarto, 82enne.

La tragedia è stata scoperta intorno alle 19 da una parente che ha notato il fumo uscire dalla piccola casa in centro a Donada. Così è scattata la macchina dei soccorsi, l’ambulanza del Suem dalla vicina Casa di cura i Carabinieri e i Vigili del fuoco di Adria. Quando sono state domate le fiamme è stato scoperto il corpo della donna e a l’accurata ispezione ha portato a galla il dramma: l’anziana aveva sul corpo segni di violenza. Così nella città bassopolesana sono arrivati anche i carabinieri del Nucleo Investigativo per cercare di raccogliere più elementi possibile per risolvere il giallo di “Porto Viro”.