BOGOGNO (NO) FOTO FABRIZIO RADAELLI

Ha ucciso il figlio disabile nel sonno e poi ha tentato il suicidio. Tragedia la scorsa notte a Vespolate, in provincia di Novara. Secondo le prime informazioni, il padre temeva per il futuro del figlio, che sarebbe rimasto solo quando sarebbe mancato, e ha deciso di uccidere il suo ragazzo e di farla finita. L’uomo è ora ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Novara. 

I carabinieri intervenuti sul posto indagano sull’esatta dinamica dei fatti. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo, un cinquantenne, ha soffocato nel sonno il figlio e poi ha tentato di uccidersi con il gas. Ad occuparsi del disabile era rimasto soltanto il padre; la madre è infatti morta un anno e mezzo fa a causa di un tumore.