”Abbiamo la migliore linea di prodotti di sempre e ci avviciniamo con questa alla stagione natalizia”. Lo ha detto il CEO di Apple Tim Cook chiudendo l’evento nel quale ha presentato a Cupertino la nuova app ‘TV’ e lanciato l’ultima generazione di MacBook Pro. Un laptop più sottile di tutti gli altri precedenti, con un nuovo schermo più brillante del 67% e più colorato, e  che soprattutto dice addio ai tasti funzione, sulla tastiera dei pc sin dagli albori del personal computer, sostituiti da un sottile schermo al tocco di tipo retina, e introduce anche sul Mac la touch ID per il riconoscimento dell’impronta, già presente su iPad e iPhone delle ultime generazioni.

Cook dal palco di Cupertino ha lanciato la nuova generazione di MacBook Pro definendola il ‘nuovo gold standard’ per i laptop. ”Il Mac e’ molto importante per noi. E questa settimana e’ una settimana importante nella storia del Mac, perché cade il 25mo anniversario del primo laptop Apple, il Powerbook” afferma Cook, sottoline anche che il nuovo MacBook Pro è più luminoso e colorato ma allo stesso tempo più ‘verde’, consumando meno energia.

“Il MacBook Pro è più veloce” ha detto a sua volta Phil Schiller, manager di Apple, sottolineando che il laptop monta il chip I7 di Intel e ha 3 porte Thunderbolt. E’ ‘incredibile” ed è il ”più sottile e leggero” della storia, ha aggiunto. Il laptop è disponibile in due formati da 13 e 15 pollici e in due colori, grigio e grigio scuro. Il nuovo MacBook Pro consente di effettuare pagamenti con Apple Pay con un solo dito: usando lo stesso principio dell’iPhone basterà infatti l’impronta digitale per procedere. Il computer è dotato anche di una nuova ‘Touch Bar‘ che sostituisce la tradizionale fila di tasti funzione con uno schermo retina multi-touch “che consentirà nuovi livelli di interattività” all’utente.

Per quanto riguarda i costi, in Italia si va dai 1.749 euro della versione di base con lo schermo da 13 pollici e senza touch bar, disponibile già da oggi,fino ai 2.799 del modello ‘top’con  processore quad-core Intel Core i7 a 2.6 GHz con velocità Turbo Boost fino a 3.5 GHz, 16GB di memoria e 256GB di storage flash, che arriva in due o tre settimane.

Tim Cook ha dato ufficialmente inizio all’evento Apple affermando che ”La tecnologia e’ per tutti” dopo che era stato proiettato un video in cui una ragazza disabile riesce, grazie alla tecnologia Apple, a montare un film. “L’iPhone scatta foto incredibili. iOS è fenomenale”, ha messo in evidenza Cook, riferendosi alle revisioni positive ricevute dall’iPhone 7 e dal nuovo sistema operativo.

Minecraft arriva su Apple Tv e Apple lancia app ‘TV’
Sulla Apple Tv sono ora disponibili 8.000 app “è possibile guardare i propri show tv e i film preferiti, lo sport live”. Lo afferma Tim Cook, annunciando l’arrivo del popolare Minecraft sulla piattaforma, che va ad aggiungersi agli oltre 2.000 videogiochi già presenti. “Quando abbiamo lanciato l’Apple Tv, abbiamo lanciato una visione chiara: il futuro della Tv è nelle app” ha aggiunto Cook annunciando la nuova app ‘TV’, che rivoluzionerà il modo in cui si guarda la tv sulla Apple TV ma anche su iPad e iPhone, con un unico modo di cercare e accedere ai programmi tv e una versione di Siri ulteriormente rafforzata che permette agli spettatori di sintonizzarsi direttamente ad eventi ‘live’ di news e sport. Sul palco è salito anche Ryan Troy, product manager di Twitter che ha mostrato una nuova app per vedere le partite di football Usa dell’NFL integrate in modo interattivo con il flusso del microblog in tempo reale. La scelta di chiamare sul palco Troy arriva a sorpresa dato che, secondo indiscrezioni, Twitter si appresta chiudere il suo prodotto video più famoso, Vine. Sul palco sale poi Jen Folds, uno dei designer della Apple Tv. Fold spiega che l’app ‘TV’ sarà disponibile anche per iPhone e iPad. Oltre alla nuova app TV, i clienti negli Stati Uniti avranno un modo semplificato di usare le app video della pay-TV utilizzando l’autenticazione unica. A partire da Dicembre, gli abbonati a DIRECTV, DISH Network a altri si registreranno una sola volta su Apple TV, iPhone e iPad e avranno accesso immediato alle app che sono parte del loro abbonamento alla pay-TV.