ambulanza-di-notteUn malato di mente ha sequestrato due infermiere ad Avezzano. Una delle due sarebbe poi è violentata e accoltellata in maniera non grave. L’uomo è stato arrestato.
La donna sotto la minaccia di un  coltello è stata picchiata, costretta a spogliarsi e violentata. Vittima dello stupro un’assistente socio sanitaria di San Benedetto dei Marsi  che lavora nella struttura della Asl per malati mentali, l’Arcobaleno, che si trova ad Avezzano. L’autore della violenza  un 19enne ricoverato, Enriges Kavalli, albanese, che durante la notte ha prima sequestrato  un’altra operatrice socio assistenziale, l’ha  picchiata e legata e poi ha costretto l’altra, sempre sotto la minaccia di un coltello, a seguirlo nell’auto che era in strada. Durante la notte l’ha ferito la gola e l’ha stuprata. L’auto di proprietà della vittima è stata rinvenuta a Civitella Roveto, mentre il giovane è stato bloccato dalla polizia del commissariato di Avezzano e in queste ore è ancora sotto interrogatorio. La vittima è sotto shock all’ospedale di Avezzano dove è stata ricoverata per le profonde ferite alla gola. Comunque è stata dichiarata fuori pericolo.