Sciopero generale di tutte le categorie pubbliche e private proclamato per oggi da USB, Unicobas e USI, a cui hanno aderito anche SI Cobas, l’ADL e CUB Trasporti Lazio. Sarà proprio il trasporto pubblicoad essere a rischio, paventando un ‘venerdi’ nero’ per il traffico romano con il possibile stop di Metro e linee ferroviarie locali. Lo sciopero, indetto per la difesa dei diritti del lavoro e dello Stato sociale, per difendere ed applicare la Costituzione del 1948, per dire basta al governo Renzi e al massacro sociale, dicono i sindacati di base, ha ottenuto il sostegno da parte numerose organizzazioni, associazioni, movimenti e centri sociali.