false-fatture-29-arrestiAmmonta a circa un miliardo di euro il giro di fatture false scoperto dalla Guardia di Finanza di Vicenza nell’ambito dell’operazione «Round Trip». Una «colossale e sistematica» frode fiscale in Italia e all’estero sta portando all’arresto di 29 persone (18 in carcere, undici ai domiciliari) sul territorio nazionale e in altre cinque nazioni. Le operazioni sono ancora in corso e ulteriori dettagli saranno forniti in mattinata durante una conferenza stampa.

L’inchiesta nasce da indagini eseguite nei confronti di 218 indagati, che ha consentito di accertare, nei confronti di una società operante in Italia e in quindici Paesi comunitari nel commercio di prodotti hi-tech un giro di fatture per operazioni inesistenti pari a 930 milioni di euro finalizzate all’evasione Iva di oltre 130 milioni di euro attraverso un giro di aziende «cartiere» al fine di evadere le imposte. Un giro che aveva al centro il commercio di prodotti ad alta tecnologia, come tablet e televisioni, ma anche farina, zucchero, latte in polvere e prodotti per le stampanti.