Andrzej Wajda

Andrzej Wajda

Il grande registra deceduto a Varsava all’età di 90 anni. Autore di numerosi film sulla storia della Polonia, vinse la Palma d’oro a Cannes nel 1991 con L’uomo di ferro, racconto del movimento di Solidarnosc, che aveva conquistato la Palma d’oro a Cannes. Nella pellicola compare anche Lech Walesa nei panni di sОestesso. Il regista era atteso alla Festa di Roma per essere protagonista di uno degli incontri ravvicinati e dove verrИ proiettato il suo ultimo film Afterimage dedicato alla vita del pittore polacco Wladyslaw Strzeminski (1893-1952) e delle repressioni da lui subite nel dopoguerra in Polonia per il rifiuto di piegarsi alle regole del ‘realismo socialista’, ovvero la dottrina ufficiale imposta agli artisti dal Partito comunista.
Wajda era nato a Suwalki, cittadina del Nord della Polonia. Grande appassionato di storia polacca, i suoi primi film erano stati dedicati alla dolorosa esperienza della Seconda Guerra Mondiale e alla resistenza polacca ai nazisti. La sua consacrazione internazionale era arrivata con L’uomo di marmo, nel 1976, con cui aveva ottenuto il Premio della Critica internazionale di Cannes, nel 1978.
Considerato uno dei cineasti polacchi di maggior rilievo, era stato nominato all’Oscar nella categoria miglior film straniero in tre occasioni: oltrechП per l‘Uomo di Ferro, anche per La terra della Grande Promessa e nel 2008 per Katyn. Il maggior critico polacco lo ha definito in un articolo di commiato “regista simbolo dei tempi”. Wajda, che ha subito il duro impatto della Seconda guerra mondiale e nelle fosse di Katyn ha perso il padre, secondo Tadeusz Sobolewski ha cercato con vari film, compreso Katyn del 2007, di avvisare e prevenire affinchП i suoi connazionali non ripetono piЭ “i sacrifici inutili”, “l’eroismo invano”, “il culto della sconfitta”. “Ha creduto nella missione del cinema, nella responsabilitИ dell’artista di fronte alla societИ”, ha sottolineato Sobolewski.
Il suo ultimo film, prima di Afterimage, era stato ancora una volta dedicato al leader di Solidarnosc Lech Walesa, si intitola Walesa – L’uomo della speranza ed era stato presentato alla Mostra del cinema di Venezia alla presenza dell’ex Presidente.