Il Tribunale ritarda e il boss torna libero

tribunalenapoliIl boss Gaetano Tipaldi è uscito dal carcere per scadenza dei termini massimi di custodia cautelare. Il tribunale di Napoli ha impiegato dieci mesi per depositare le motivazioni della sentenza di condanna e altri dieci mesi per trasmettere gli atti alla Corte di Appello. Un totale di venti mesi di attesa burocratica che hanno permesso a un boss, già condannato in primo grado a vent’anni per associazione di stampo mafioso e concorso in estorsione, di ritornare in libertà. Aspetterà a piede libero l’esito dell’Appello
L’uomo, all’epoca 68enne, era condannato nell’ottobre 2014 per poi ricevere un’ordinanza di custodia cautelare in carcere: il pericolo di fuga, infatti, era molto alto. Esponente del clan mafioso Lo Russo, il boss era stato arrestato dai carabinieri a Napoli mentre organizzava la sua sparizione per continuare l’ “attività” nel quartiere di Miano a nord della città campana. Portato dietro le sbarre ora è libero: i tempi della giustizia sono stati troppo lunghi.

1 thought on “Il Tribunale ritarda e il boss torna libero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!