24oreE’ crisi profonda al Sole 24 Ore. La semestrale al 30 giugno 2016 della sociatà che pubblica il quotidiano della Confindustria e una serie di testate specializzate presenta una perdita di 49,8 milioni i euro. Sulla base di questi risultati si sono dimessi il presidente Giorgio Squinzi e cinque consiglieri di amministrazione. Si tratta di Livia Pomodoro, Claudia Parzani, Carlo Pesenti e Mauro Chiassarini.
A seguito delle dimissioni il Cda ha provveduto al proprio rintegro in condizioni di prorogatio. Pertanto il consigliere Carlo Robiglio è sttao nominato Presidente del Consiglio d’Amministrazione e Luigi Abete Vice Presidente.
Vista la situazione patrimoniale, il consiglio ha ritenuto “necessario l’intervento degli azionisti attraverso una manifestazione di disponibilità ad eseguire un aumento di capitale, al fine di dotare il gruppo di risorse adeguate per coprire i fabbisogni finanziari di breve periodo e per far fronte all’eventuale rimborso del prestito sindacato alla scadenza, nonché per garantire un rapporto tra patrimonio netto e debiti finanziari equilibrato” spiega il documento anticipando “la disponibilità” di Confindustria a mettere mano al portafoglio. Pena una decisione drastica che potrebbe privare l’organizzazione degli industriali del suo maggiore asset.