Il fuciliere Massimiliano Latorre resterИ in Italia fino alla fine dell’arbitrato internazionale all’Aja, sostanzialmente con le stesse condizioni giИ disposte per l’altro marШ Salvatore Girone. Lo ha deciso la Corte suprema di New Delhi.
La Corte ha accettato la richiesta dei legali italiani ed ha posto per Latorre le stesse condizioni di Girone riguardanti garanzie scritte individuali e dello Stato italiano, consegna del passaporto, passaggio una volta al mese in un commissariato e un rapporto trimestrale italiano sulla situazione. L’India a sua volta dovrИ ogni tre mesi inviare alla Corte Suprema un resoconto sull’evoluzione dell’arbitrato in corso all’Aja. Una sentenza in questo ambito non П attesa prima della fine del 2018.