Simone Scarabel

Simone Scarabel

Si vede proprio che il potere dà alla testa di chi non è abituato a esercitarlo. Avviene così che Simone Scarabel, capogruppo del M5S in Consiglio regionale del Veneto, essendo stato multato per eccesso di velocità si sia rivolto al Sindaco del Comune interessat,  per farsi togliere la multa.
Come si legge sul Gazzettino il capogruppo stellato è stato beccato mentre sfrecciava sulla Romea tra Rosara e Codevigo, nel Padovano, a 113 chilometri orari. Peccato che il limite su quel tratto sia di 90 chilometri orari.
Anziché pagare la multa Scarabel ha contestato il regolare funzionamento dell’autovelox e ha chiesto che gli venisse tolta la contravvenzione.
In seguito alle polemiche Sracabel ha fatto sapere di avere pagato la multa: «Su questa vicenda farò chiarezza. Per sgombrare il campo da ogni dubbio sulla mia buona fede ho pagato la multa oggi stesso», afferma in un comunicato stampa.
In un post sul proprio profilo Facebook, Scarabel
ha inoltre allegato copia di un ricorso presentato dal suo avvocato al Giudice di Pace di Padova, contro una multa per eccesso di velocità presa a Codevigo il 7 luglio scorso. «Come vedete il ricorso – scrive – è stato fatto dal mio avvocato, sulla sua carta, non su quella della Regione».