La sede diplomatica

Fallito attacco all’ambasciata israeliana ad Ankara, in Turchia. Sarebbe un turco di 36 anni con disturbi mentali, di nome Osman Nuri Caliskan, l’uomo che stamani ha tentato di assaltare armato di coltello l’ambasciata israeliana, ed è stato poi ferito a una gamba dalla security. Lo riporta la Cnn Turk, secondo cui al momento dell’attacco l’uomo avrebbe gridato: “Fermeremo il bagno di sangue in Medio Oriente”. Il portavoce del ministero degli esteri a Gerusalemme, Emmanuel Nahshon, ha riferito che nessun diplomatico nè personale dell’ambasciata israeliana è stato colpito o ferito nell’attacco alla sede.