ordigni-stazione-elkisabethAncora paura in America, dopo la bomba di New York e l’assalto in Minnesota. Un’esplosione è infatti avvenuta nella stazione di Elisabeth, nel New Jersey, dove gli artificieri sono dovuti intervenire dopo la segnalazione della presenza di un pacco sospetto trovato da due uomini all’interno di un cestino della spazzatura. NBCNews ha citato alcune fonti secondo le quali gli artificieri hanno fatto brillare un ordigno contenuto nel pacco. Secondo l’emittente tuttavia non sarebbe stato dato alcun preavviso per l’imminente deflagrazione. Un portavoce del sindaco, Chris Bollwage, ha reso spiegato, sempre alla NBCNews, che la prima esplosione potrebbe essere seguita da altre perché gli artificieri stanno lavorando su «diversi ordigni» trovati in un singolo pacco. Presenti sulla scena anche FBI e polizia del New Jersey.

L’esplosione nella stazione Elisabeth, nel New Jersey, sarebbe intervenuta mentre il robot usato dagli artificieri intervenuti sul posto esaminava l’ordigno contenuto nel pacco trovato da due uomini in un cesto della spazzatura. Questo è quanto riferisce una fonte delle forze di sicurezza citata dal NJ.com secondo cui non si sarebbe quindi trattato di un’esplosione controllata, come pareva in un primo momento, e questo spiegherebbe l’assenza di preavviso. Non sono segnalati feriti o danni. Dopo la deflagrazione, i giornalisti e i presenti sono stati fatti allontanare perché all’interno del pacco – uno zaino abbandonato tra i binari – potrebbero esserci altri ordigni innescati, almeno altri quattro, riferisce la stessa fonte.