donald-trumpIl procuratore generale di New York corre in soccorso di Hilary Clinton in evidente difficoltà. E ha aperto formalmente un’inchiesta sulla Fondazione Donald Trump per verificare la regolarità di alcuni finanziamenti ricevuti.
Secondo quanto si apprende, l’indagine vuole accertare se la Fondazione ha rispettato tutte le normative previste a New York per le attività di sostegno e beneficenza, dopo le recenti controverse transazioni portate alla luce dai media. Lo ha annunciato lo stesso procuratore generale alla Cnn. “Temiamo che la Trump Foundation possa essere stata coinvolta in alcune operazioni inappropriate”, ha spiegato l’attorney general, che sovrintende già ad un’altra indagine sulle presunte truffe della Trump university. Tra i casi sospetti elencati dalla stampa, i 25 mila dollari versati illegalmente nel 2013 dalla fondazione del tycoon al procuratore generale della Florida, Pam Bondi, pochi giorni prima che annunciasse la sua intenzione di non unirsi alle inchieste proprio sulla Trump university. Ma in precedenza ci sarebbero state altre donazioni discutibili e non disinteressate.