Stati Uniti e Russia hanno finalmente trovato un accordo sulla Siria per un cessate il fuoco che aiuti a portare il martoriato paese verso una transizione politica, anche attraverso una collaborazione militare sul campo: un accordo che, se applicato, entrera’ in vigore dal tramonto di lunedi’ e segnera’ un ‘punto di svolta’ in direzione della fine della sanguinosa guerra civile, secondo il segretario di stato Usa, John Kerry, che ha fatto l’annuncio alla stampa a notte fonda insieme al suo omologo russo, Sergey Lavrov, a Ginevra, al termine di una lunga maratona negoziale di oltre 13 ore a Ginevra. Secondo Lavrov, il regime dell’alleato Bashar al Assad, a questo punto e’ “pronto” a collaborare.    L’obiettivo finale dell’accordo e’ creare le condizioni per la ripresa dei negoziati di pace, hanno detto i due ministri degli esteri.