movimento-5-stelle-romaSempre più caotica la situazione a Roma sia in Comune, sia, e adesso soprattutto, all’interno del Movimento 5Stlle. Il minidirettorio del partito si è dimesso.
“Riteniamo che oggi il nostro compito non sia più necessario”, così Paola Taverna, Fabio Massimo Castaldo e Gianluca Perilli hanno annunciato sul blog di lasciare il minidirettorio che governava il movimento nella Capitale.
“Sono stati mesi intensi e difficili” hanno scritto. “Mesi in cui non sono mancati neanche i dibattiti interni e le divergenze di opinione, come è giusto che sia in un movimento che ha fatto dell’orizzontalità e della democrazia diretta i suoi obiettivi e valori, ma -sottolineano- sempre animate da uno spirito franco e costruttivo: non abbiamo mai omesso di esprimere con zelo e meticolosità il nostro punto di vista. Oggi quella macchina amministrativa è partita ed è giusto che ora proceda spedita”
“I gravi problemi della Capitale, vessata da anni di malapolitica, continueranno ad avere per noi l’attenzione che meritano. Auguriamo al sindaco e alla sua squadra i migliori successi, nell’interesse della città e della cittadinanza tutta”.