Massima allerta per i militari italiani inviati a protezione della diga di Mosul, in Iraq: un “warning specifico e dettagliato” mette in guardia sui progetti operativi di attacco, uno dei più rilevanti concepiti dal Califfato, contro l’infrastruttura strategica alla cui difesa contribuiscono circa 400 soldati italiani. E’ ‘Wikilao’, portale online specializzato nei temi della sicurezza e della difesa, a sottolinearlo sulla base di diversi report di intelligence e di apparati di sicurezza che parlano di “un attacco in grande stile, su cui si lavora da mesi” e che sarebbe stato ordinato direttamente da Abu Bakr al-Baghdadi.