agenzia entrateNuovi tentativi di truffa ai danni dei contribuenti. A darne notizia è l’Agenzia delle Entrate, che lancia l’allarme per mettere in guardia quanti potrebbero ricevere una lettera – del tutto simile a quelle ufficiali – con una richiesta di denaro a seguito di un presunto controllo del Fisco. “Nei giorni scorsi – avverte l’ente – alcuni cittadini residenti nel Lazio hanno ricevuto una falsa lettera di richiesta di chiarimenti sulla base di presunti controlli automatizzati delle dichiarazioni e redditometro. Nella lettera, che ricalca quelle ufficiali dell’Agenzia delle Entrate con il logo e la riproduzione della firma di un dirigente, si chiede ai contribuenti di regolarizzare la propria posizione versando una somma superiore a 4mila euro tramite conto corrente postale o bonifico bancario ad una società”.

Ma l’Agenzia precisa che non si tratta di comunicazioni ufficiali da parte dell’Amministrazione ricordando, inoltre. che non è mai richiesto alcun tipo di pagamento tramite conto corrente postale o bonifico bancario, ma solo con l’utilizzo dei modelli di pagamento F23 o F24. L’invito, quindi, è quello di non dare seguito alle richieste della falsa lettera e di denunciare il tentativo di truffa, rivolgendosi quanto prima a qualsiasi ufficio delle Entrate e alle forze di polizia.