Proponeva sesso “sadomaso” a ragazze minori in cambio di denaro e regali: un pedofilo è stato arrestato dalla Polizia di Stato.                                       L’uomo, classe ’67, biellese, adescava le minori su Facebook facendosi inizialmente passare per una ragazzina minorenne. Una volta entrato in confidenza con le giovani vittime, il 49enne, disoccupato e che vive con il padre pensionato, si palesava nella sua reale identità, e chiedeva di essere maltrattato sessualmente.

In cambio avrebbe dato alle ragazzine denaro, sigarette, ricariche telefoniche e altri regali. Diceva di voler essere loro “schiavo”, spingeva infatti le ragazzine ad umiliarlo e maltrattarlo, alla ricerca di piacere fisico. Le indagini hanno preso il via dalla denuncia dei genitori di una minore, i quali dopo essersi resi conto della presenza di strane conversazioni sul profilo Facebook della figlia hanno contattato la Polizia. Il pedofilo dava il primo appuntamento in un centro commerciale, mentre poi gli incontri avvenivano nelle campagne biellesi.