Virginia Raggi con Beppe Grillo

Virginia Raggi con Beppe Grillo

Il sindaco di Roma sarebbe ai ferri corti con i vertici romani del Movimento 5Stelle. Dopo l’empasse sul capo di gabinetto -con Raggi decisa a sostenere la nomina di Daniele Frongia e Raffaele Marra suo vice ma poi costretta a desistere- i rapporti tra il mini direttorio romano e il primo cittadino sarebbero ormai ridotti al lumicino.
Lo staff -composto da Paola Taverna e Roberta Lombardi, l’europarlamentare Massimo Castaldo e il consigliere Gianluca Perilli- dovrebbe confrontarsi quotidianamente o quasi con l’inquilina del Campidoglio. Ma così non è e già si conta una prima defezione di peso: Roberta Lombardi ha rassegnato ieri dimissioni irrevocabili.
A scatenare il malcontento proprio la scelta di Raggi, poi naufragata, di nominare Frongia a capo di gabinetto e Marra come suo vice. Una decisione, la sua, che avrebbe violato il codice etico sottoscritto a Roma e che prevede in un passaggio di concordare con il mini direttorio tutte le nomine del caso.
Ma per Lombardi, che con Perilli avrebbe mosso accuse alla Raggi durante una riunione di fuoco, la sindaca avrebbe commesso anche un errore di coerenza, scegliendo una persona, in questo caso Frongia, che aveva corso alle elezioni per fare il consigliere e non il capo di gabinetto: non si lascia una poltrona per un’altra, questa la stilettata piovuta dallo staff per bocca di Lombardi.
Da allora la distanza tra le due donne é divenuta incolmabile, ma anche sul mini direttorio romano è calato un cono d’ombra, con rapporti sempre più sporadici e freddi con il Campidoglio. Grillo, nel suo blitz, avrebbe tentato di rasserenare gli animi ma, benché si millanti sicurezza ed entusiasmo, la strada appare tutta in salita visto che la ‘macchina’ si è inceppata a pochi metri dal via. E a questo punto non è escluso che all’addio di Lombardi possano seguirne altri a breve
Virginia Raggi, dal canto suo, sembrerebbe decisa ad andare avanti con il massimo di autonomia consentita in un movimento a forte caratterizzazone personale. E su questo avrebbe, almeno per ora, la benedizione di beppe Grillo in persona.