L'incidente visto dall'alto

L’incidente visto dall’alto

Drammatico incidente ferroviario in Puglia: 20 i morti accertati, molti i feriti, in uno scontro frontale fra due treni di linea della Bari Nord sul tratto ferroviario a binario unico tra Andria e Corato. Il bilancio potrebbe aggravarsi: ci sono numerose persone ancora incastrate tra le lamiere. Sono al momento 18 le persone ferite, ricoverate negli ospedali di Andria e di Barletta. Dieci versano in gravi condizioni.
Uno dei due convogli era partito da Corato ed era diretto ad Andria e l’altro, viceversa, proveniva da Andria e andava in direzione Corato.
I soccorsi sono resi difficili dal fatto che l’impatto frontale, avvenuto all’inizio di una curva del binario unico, è avvenuto in aperta campagna. La zona è sorvolata da numerosi elicotteri e sul posto è stato allestito un campo per i soccorsi sanitari. Viene distribuita acqua.
I vigili del fuoco hanno estratto dalle lamiere di uno dei due treni coinvolti un bambino di pochi anni: il piccolo era ancora in vita ed è stato portato via con l’elicottero.
Un appello è stato lanciato per la ricerca di sangue di tipo zero negli ospedali di Andria e Barletta.
Ciascuno dei due convogli era formato da quattro vagoni. Nell’incidente sono state coinvolte le prime due carrozze di ogni treno.
Il tratto interessato è a binario unico e sono in atto lavori per il raddoppio. Sulla linea transitano giornalmente 200 treni e l’arteria ferroviaria collega il Nord Barese a Bari. Migliaia di pendolari che si spostano verso il capoluogo per lavoro. Sul posto si è recato il pm della procura di Trani, Francesco Giannella, che ha aperto un’inchiesta.