ucide amicoUcciso da uno dei suoi amici dopo una lite. La vittima è un ventiquattrenne di Vercelli, Daniel Napolitano, magazziniere, ucciso da alcune coltellate alla schiena nella tarda serata di mercoledì durante una lite con uno dei suoi migliori amici, Alessandro Rizzi, studente universitario 23enne, noto alle forze dell’ordine e con alcune condanne alle spalle.

L’omicidio è avvenuto nel cortile di una palazzina delle case popolari di via Gramsci, nel rione Concordia, dove i due avevano iniziato a discutere. Sono poi saliti nell’appartamento dell’aggressore, che vive con la nonna ottantenne, da dove la vittima è fuggita prima di essere inseguita e colpita, al culmine della lite. L’aggressore ha poi gettato dalla finestra il coltello, ritrovato nel piccolo giardino dello stabile. I due giovani, a quanto pare, erano grandi amici, e abitavano a pochi metri di distanza l’uno dall’altro. A lanciare l’allarme alcuni vicini di casa, che hanno sentito delle urla. I poliziotti hanno fermato il presunto omicida.