Tre persone sono morte e altre tre sono rimaste ferite in modo lieve in seguito all’esplosione di una bombola di gas in un appartamento di Lavello, in provincia di Potenza. Lo scoppio è stato violentissimo, tanto da essere udito in tutto il paese. Ai soccorsi, scattati in tempi rapidissimi, hanno partecipato vigili del fuoco, carabinieri, personale sanitario e della Protezione civile.
Le vittime sono Raffaella Triggiani, di 94 anni; la figlia, Pinuccia Finiguerra, di 67 anni; e una donna romena di 31 anni, Alina Costea.
Secondo i primi accertamenti dei vigili del fuoco, l’esplosione é avvenuta nell’abitazione di Costea, un seminterrato in via Machiavelli 60, vicino al centro storico di Lavello. La  deflagrazione ha provocato il crollo di un solaio della casa occupata da Raffaella Triggiani e dalla figlia. Le tre donne sono morte all’istante.