Abigail BrodyAbigail Brody, ex designer di Apple, lavora per Huawei a nuove interfacce per i suoi smartphone: si parla anche di un sistema operativo diverso, alternativo ad Android, per liberarsi da Google.
Huawei vuole liberarsi dalla morsa/stampella di Google e starebbe lavorando a un nuovo sistema operativo alternativo ad Android (ma sempre basato su Linux). Il produttore cinese – riferisce The Information – sarebbe al lavoro su due progetti distinti, il primo, di più semplice portata, consisterebbe in un consistente riammodernamento di Emotion UI, mentre il secondo riguarderebbe lo sviluppo di una vera e propria alternativa ad Android.
La versione rinnovata di Emotion UI arriverà in autunno integrando cambiamenti per meglio adattarsi ai gusti occidentali. Alcune scelte, infatti, pare non siano particolarmente gradite in Europa e USA, dove sarebbero più apprezzati stili di minore impatto. Invece per quanto riguarda il sistema operativo alternativo che dovrebbe consentire di liberarsi da Google, Huawei ha assunto Abigail Brody, direttrice creativa che per anni ha lavorato per Apple alla supervisione di diversi progetti iOS. Si dice che nel team che lavora al nuovo sistema operativo (basato nella sede scandinava dell’azienda) siano presenti diversi ingegneri provenienti da Nokia.