Walter Veltroni

Walter Veltroni

La Rai lascia a casa Nicola Porro e assolda Walter Veltroni. L’ex segretario dei DS sarà l’autore di un varietà su Rai1, un programma per il pubblico del venerdì o del sabato. Un pubblico di solito anziano. Il titolo riassume il pensiero di Veltroni: Le dieci cose più belle; radici, memoria, racconti, interviste, riflessioni, commozioni. Una struttura narrativa per quel genere di televisione un po’ melliflua e un po’ onirica.
Andrà nel palinsesto per l’autunno, quattro puntate per il rodaggio, produttore esterno Magnolia, la società di Giorgio Gori, ora sindaco di Bergamo per il Pd, marito di Cristina Partodi, e un tempo stella dell’universo mediatico berlusconiano.
Veltroni ha ripreso il calco di un progetto – Le dieci cose più belle – che aveva già illustrato a Giancarlo Leone, ex direttore di Rai1. Ora nel servizio pubblico renziano, tocca a Walter, la prima serata, anche se un po’ in disparte, dietro la telecamera.