L’accusa al processo per morti da esposizione ad amianto all’Olivetti ha chiesto la condanna a 6 anni e 8 mesi per Carlo De Benedetti, per omicidio colposo e lesioni; chiesti 3 anni e 6 mesi per Corrado Passera, 3 anni e 4 mesi per Camillo Olivetti, 6 anni e 4 mesi per Franco Debenedetti. Chiesta invece l’assoluzione per Roberto Colannino, che era accusato di un solo caso di lesioni. In totale, le richieste di condanne hanno riguardato 15 dei 18 imputati; assoluzione chiesta anche per Onofrio Bono mentre la posizione di Maria Luisa Ravera, ex responsabile del servizio Ecologia e Ambiente dell’azienda, è stata stralciata per gravi motivi di salute dell’imputata.