Euro 2016, scontri a Marsiglia tra francesi e hooligans inglesi

Police stand guard as England fans gather and chant slogans in the port area of Marseille, late on June 9, 2016, ahead of the start of the Euro 2016 football tournament in France. Around 250 England supporters pelted police with drink cans outside a bar in the southern French city of Marseille late Thursday ahead of the country's opening Euro 2016 match, a police source said. England face Russia in Marseille on Saturday in their opening match of the European Championships, which kick off in Paris on Friday when France play Romania. / AFP / LEON NEAL (Photo credit should read LEON NEAL/AFP/Getty Images)

Police stand guard as England fans gather and chant slogans in the port area of Marseille, late on June 9, 2016, ahead of the start of the Euro 2016 football tournament in France. Around 250 England supporters pelted police with drink cans outside a bar in the southern French city of Marseille late Thursday ahead of the country's opening Euro 2016 match, a police source said. England face Russia in Marseille on Saturday in their opening match of the European Championships, which kick off in Paris on Friday when France play Romania. / AFP / LEON NEAL (Photo credit should read LEON NEAL/AFP/Getty Images)

Il rischio di attentati e i blocchi provocati dagli scioperi avevano fatto passare in secondo piano un altro grosso cruccio per gli organizzatori: l’hooliganismo. Fenomeno che si pensava meno preoccupante che in passato e che invece è emerso ancora prima del fischio finale dell’Europeo. Di nuovo a Marsiglia, di nuovo con teppisti inglesi protagonisti, come nel ’98, quando la vigilia di Inghilterra-Tunisia (domani gli inglesi giocheranno contro la Russia) mise a soqquadro la città, mandando decine di persone in ospedale.Ieri sera, quindi, come 18 anni fa si sono riviste le stesse scene, con tifosi inglesi ubriachi che hanno cominciato a devastare un bar: unica novità, i cori sullo Stato Islamico, del tipo: “Isis, dove sei?”. Ancora una volta c’è stato il coinvolgimento dei tifosi locali che come nel ’98 decisero di farsi giustizia da soli, organizzandosi in bande per colpire gli hooligan con catene e spranghe.

In poche ore, il centro città, nella zona del Vieux Port, si trasformò in un campo di battaglia. Ieri sera, la polizia è intervenuta rapidamente, ma si temono ormai nuovi episodi di teppismo e la reazione degli ultrà locali. Il problema, come ricorda uno dei capi della curva dello stadio Velodrome, è che ormai i ragazzi dei quartieri popolari non hanno solo coltelli o spranghe, ma mitra Kalashnikov.Da mesi, comunque, una cellula speciale anti-hooligan ha eseguito un lavoro di prevenzione, vietando a circa 3mila persone considerate pericolose o veri e propri hooligan di arrivare in Francia per l’Europeo, in collaborazione con le autorità dei paesi che partecipano al torneo Uefa. Questa prima scrematura però non è bastata per evitare i primi scontri. E le autorità temono anche attacchi di ultrà dell’estrema destra dei paesi dell’est Europa che hanno annunciato di voler affrontare tifosi di fede musulmana, in una perversa logica di vendetta dei recenti attentati perpetrati dall’Isis.

1 thought on “Euro 2016, scontri a Marsiglia tra francesi e hooligans inglesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!