omicidio suicidio pordenoneDue fidanzati sono stati trovati morti, uccisi a colpi di pistola, in un appartamento di Spilimbergo, in provincia di Pordenone. Secondo il Messaggero veneto si tratta di una ragazza di 30 anni,Michela Baldo, originaria di Spilimbergo e del suo fidanzatoManuel Venier, ex guardia giurata di 37 anni, di Codroipo. I Carabinieri che indagano sulla vicenda ritengono che possa trattarsi di omicidio-suicidio.

Dalle prime informazioni riportate dal quotidiano locale, i corpi dei due sono stati trovati distesi sul pavimento della cucina nell’appartamento di lei. Attorno a loro c’erano diversi bossoli di pistola. Sono stati 6 i colpi sparati: secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, Venier ha usato un cuscino come silenziatore, esplodendo prima 4 colpi contro la donna e rivolgendone poi 2 verso di sé. Da quanto si è potuto apprendere nel corso della nottata, continua il Messaggero veneto, la donna aveva lasciatol’ex guardia giurata tre giorni fa. Lui, nonostante fosse tornato a vivere con i genitori, aveva ancora le chiavi dell’appartamento di lei e con queste è entrato in casa prima che la donna rincasasse.

A dare l’allarme sono stati i familiari: secondo il giornale locale, la prima a preoccuparsi è stata una cugina di Michela perché la giovane non rispondeva al telefono. Poi anche la madre di lui si è preoccupata perché l’uomo non era rincasato e perché era sparita la pistola che il 37enne, ex guardia giurata, deteneva regolarmente in casa.