suningL’Inter ha una nuova proprietà: i cinesi del gruppo Suning. Si è tenuta a Nanchino (capoluogo della provincia dello Jiangsu, in Cina) la conferenza stampa alla quale hanno partecipato il proprietario di Suning Holdings Group, Zhang Jindong, il presidente nerazzurro Erick Thohir, il vice presidente Javier Zanetti e Gong Lei, che è invece il vicepresidente di Suning Sports Group.

Il gruppo ha annunciato l’acquisizione del 68,55% del pacchetto azionario nerazzurro. “Suning vuole diventare leader nell’industria del calcio nei prossimi 5 anni. L’Inter è una missione e una responsabilità”, tra le prime parole del proprietario Jindong. “Vogliamo seguire l’esempio di Mortatti. L’Inter è una porta verso il mondo”, ha aggiunto. “Faremo l’Inter più forte, siamo una delle migliori squadre della Serie A e del calcio europeo. Vogliamo seguire l’idea di Massimo Moratti e ricostruire la gloriosa storia del passato, vogliamo proseguire il lavoro fatto da Thohir e far tornare  la squadra in vetta”, aggiunge Jindong. “Da quando sono stato a San Siro per la prima volta mi considero un nerazzurro anche io -prosegue il numero uno di Suning durante il suo intervento al Sofitel Zhongshan Golf  Resort-. All’Inter porteremo una più forte internazionalità, tema su cui puntarono i fondatori del club 108 anni fa, inoltre 38 anni fa questa è stata la prima squadra europea a visitare la Cina ed è la squadra italiana con più tifosi nel nostro Paese. Questa acquisizione fa parte di una  strategia di Suning che vuole diventare leader nell’industria dello sport: nei prossimi 5 anni vogliamo diventare una delle principali società”.

Dunque è arrivata la firma di “una storica partnership strategica”, si legge in un comunicato del club nerazzurro. International Sports Capital sarà azionista di minoranza unico, con Erick Thohir che continuerà alla guida del club come Presidente.  “Orgoglioso che Suning investa per la crescita del club. Insieme possiamo riportare l’Inter all’apice. Voglio ringraziare Zanetti, esempio di una vita sana. Questa nuova partnership con Suning Holdings Group porta l’Inter a compiere un passo rivoluzionario verso il futuro, ci consente di compiere un nuovo, decisivo, passo in avanti nel progetto di far ritornare l’Inter al posto che le compete, tra i top club mondiali: siamo convinti che sarà un successo incredibile”.

Con l’acquisizione da parte di Suning, Moratti esce definitivamente di scena dall’Inter: “Internazionale Holding cesserà di essere azionista, con Massimo Moratti che uscirà dal club dopo averne scritto per anni la storia gloriosa conseguendo prestigiosi successi, tra cui il Triplete nel 2010”.

Il vicepresidente dell’Inter, Javier Zanetti, approva l’acquisizione da parte di Suning: “Questa è una grande opportunità per l’Inter, dobbiamo tornare a essere competitivi in Italia e in Europa. Il nostro obiettivo è rendere felici i tifosi dell’Inter. Per me è un onore rappresentare la mia società in questo momento”.