amadeusPer Amadeus Mezzogiorno in famiglia finisce qui: dopo 7 anni di conduzione, di compagnia nei weekend, dopo aver girato insieme l’Italia con i suoi paesini, le tradizioni, i giochi e le leccornie più prelibate della penisola; dopo le risate in studio e qualche gaffe di troppo, il conduttore lascia il programma. Domenica 29 maggio Amadeus ha così salutato i suoi amici e colleghi di lavoro, spendendo per ognuno di loro una parola gentile: “Siamo pronti per questa ultima puntata di Mezzogiorno in famiglia – ha esordito il conduttore della trasmissione -. Presento per l’ultima volta la formazione accanto a me visto che poi lascio Mezzogiorno in famiglia dopo sette anni”.

Dunque un saluto al ‘piccolo così’ Sergio Friscia, alla ‘meravigliosa’ Alessia Ventura, al ‘grande maestro’ Mazza e una dedica speciale agli autori e alla mente del programma,Michele Guardì: “Visto che devo salutare tutti, lasciatemi salutare un uomo di televisione, veramente un uomo di televisione, il condominio Michele Guardì. Sono stati sette anni meravigliosi, grazie a tutti”.

E’ seguito un pensiero altrettanto importante da parte del regista che testimonia come questi sette anni, rovinati forse dalla parolaccia in diretta di un paio di settimane fa durante l’esibizione di gruppo sulle note di ‘Vorrei la pelle nera’, siano stati bellissimi.

“Consentitemi – ha detto in ‘voice over’ Guardì – di fare un ricordo. Quando facevo l’avvocato di paese – l’ho fatto per qualche anno, non era neanche tanto male – qualche volta capitava che arrivasse qualcuno per chiedere ‘Sa, dovremmo separarci mia moglie ed io’. E facendo l’avvocato avrei dovuto prendere il codice, avrei dovuto valutare la legge… ma per prima cosa mi veniva da piangere. Allora potete capire qual è lo stato d’animo in questo momento”.

Alessia Ventura, visibilmente commossa, potrebbe non ritrovarsi insieme a tutta la squadra l’anno prossimo, mentre si vocifera che al posto di Amadeus Mezzogiorno in Famiglia potrebbe essere condotto da Manila Nazzaro, definita ‘ineccepibile’ inviata della trasmissione.