roma accoltellaFinestra aperta. No, finestra chiusa. Aperta. Chiusa. Sono le due e 45 di martedì notte, quando – proprio per la finestra che una vuole chiusa e l’altro vuole aperta – scoppia una lite furibonda tra un uomo di 83 anni, di Roma, e una donna di 46, di Torre del Greco. Volano parole grosse e urla, poi lui afferra un coltello in cucina e tenta di ucciderla sferrandole un fendente all’addome.
La donna però, spiegano i carabinieri della compagnia di Frascati diretti da Melissa Sipala intervenuti insieme a quelli della compagnia di Tor Bella Monaca, in qualche modo riesce ad attutire il colpo, che altrimenti l’avrebbe ammazzata. Viene ricoverata in codice rosso al policlinico di Tor Vergata, dove è ancora ricoverata. Non è in pericolo di vita.

La donna di Torre del Greco non è la badante dell’ottantenne. Pare che lui sia stato abbandonato dai parenti e che i figli, cinque anni fa, prima di sparire dalla sua vita, si siano accordato con la donna offrendole una stanza in cambio della spesa, di qualche altro aiuto e di un po’ di compagnia all’anziano. Anche se la situazione trovata dai carabinieri è di grande degrado, sporcizia, addirittura una condizione igienico-sanitaria “terribile”, che “verrà segnalata ai servizi sociali”, come spiegano i militari.

Il fatto è accaduto in via Scozza, nel quartiere di Tor Bella Monaca. L’uomo è stato arrestato e, nonostante l’età avanzata, condotto a Regina Coeli per ordine dell’autorità giudiziaria, anche per il pericolo di reiterazione.