mesi_ferrara.jpg_997313609“Nel 2020 sarà del tutto ultimato il museo dell’Ebraismo di Ferrara. I fondi ci sono grazie allo stanziamento di un miliardo di euro per la cultura da parte del Cipe”. Lo ha detto il ministro dei Beni culturali e del Turismo, Dario Franceschini, in occasione della Cerimonia dell’atto di donazione da parte dell’avvocato Ferigo Foscari in favore del Comune di Ferrara del manoscritto originale de’Il giardino dei Finzi Contini’ di Giorgio Bassani.

Il Meis (Museo Nazionale dell’Ebraismo italiano e della Shoah) ha ricevuto 25 milioni di finanziamento grazie ai quali, ha spiegato il presidente della Fondazione Meis, Dario Disegni, “sarà ultimato nel 2020. Ma – ha anticipato Disegni – nel 2017 sarà completato il restauro del primo lotto e sarà allestita una grande mostra sull’ebraismo in Italia utilizzando anche gli spazi di una palazzina temporanea”. “Con il completamento del Meis – ha sottolineato Franceschini – si farà conoscere l’ebraismo italiano e dentro ci sarà anche Bassani. Sarà uno stimolo importante per il turismo colto e di qualità”.

Il Meis nasce nell’ex carcere di Ferrara che nel 2007 era stato consegnato al Mibact per realizzare proprio il museo. Il complesso, di oltre 7mila metri quadrati, sarà suddiviso in quattro corpi che ospiteranno gli spazi per l’esposizione permanente e quelle temporanee, un auditorium, uffici, centri servizi, caffetteria, bookshop, ristorante, aule didattiche e un centro di documentazione.