Clamorosa rapina sull’autostrada A14. Uomini armati hanno assaltato un portavalori fra i caselli romagnoli di Valle del Rubicone e Cesena sud (in direzione nord), bloccando il furgone. Il commando era formato da almeno sei uomini che hanno sparato numerosi colpi. I banditi sarebbero fuggiti sulla carreggiata opposta a quella del colpo, in direzione sud.
A essere assaltato è stato un furgone della vigilanza privata e trasporti valori Civis con a bordo tre guardie giurate partito da Rimini. Le forze dell’ordine di Rimini hanno aiutato per i posti di blocco, con loro la Polizia Stradale, i mezzi di soccorso sanitari e meccanici e il personale di Autostrade per l’Italia. Anche un elicottero della polizia è partito da Bologna alla ricerca dei fuggitivi.
Il gruppo, di almeno sei banditi, è entrato in azione poco dopo le 18 dando fuoco a un’auto all’altezza del km 103 dell’autostrada. Poi hanno buttato chiodi sull’asfalto per fermare un camion, minacciando l’autista con un kalashnikov e mettendo il camion di traverso per bloccare la circolazione. Stessa scena sull’altra corsia, dove hanno fermato un’auto. Solo dopo è arrivato il portavalori: i due vigilantes hanno provato a difendersi chiudendosi nel furgone ma i banditi hanno tagliato il portellone e lo hanno svuotato. Il bottino è ancora da quantificare. In corso e ricerche di polizia e carabinieri, che con l’aiuto di un elicottero sono sulle tracce della banda.
Per fuggire hanno rapinato della sua Mercedes un automobilista. E’ confermato che non ci sono feriti. La procura di Forlì indaga per rapina aggravata.