Il commissario tecnico della nazionale italiana di calcio, Antonio Conte, imputato nel processo sul calcioscommesse per frode sportiva (per un episodio relativo a una partita Albinoleffe-Siena del 2011) è stato assolto dal gup di Cremona Pierpaolo Beluzzi, per non aver commesso il fatto.
La richiesta del procuratore di Cremona Roberto Di Martino era stata di sei mesi di reclusione con pena sospesa e 8mila euro di multa. Assolto anche Angelo Alessio, vice del ct ai tempi del Siena e anche oggi in azzurro. Per lui l’accusa aveva chiesto una condanna a 4 mesi.