Mercato-Auto-Italia-Gennaio-2015Se il primo trimestre 2016 si era chiuso positivamente per il mercato auto italia, con un marzo a +17,3%, l’anno continua in modo positivo. Il mercato auto Italia ad aprile 2016 vanta una quota di immatricolazioni che ha raggiunto le 166.966 unità, con una crescita dell’11,5% rispetto al 2015. L’incremento è minore rispetto a quello del primo trimestre, ma si deve tener presente che aprile ha avuto una giornata lavorativa in meno, che poteva portare un aumento tra il 4% e il 4,5%. Si può dire che i dati di aprile sono comunque in linea con l’andamento positivo che ha caratterizzato questa prima parte del 2016. Il primo quadrimestre infatti chiude con 687.021 immatricolazioni e un incremento globale del 18,59%.

L’eccezionale aumento di vendite della prima parte dell’anno è probabilmente dovuta anche alle grandi promozioni effettuate dalle case automobilistiche che potrebbero aver anticipato la domanda, quindi la situazione potrebbe stabilizzarsi nel corso del prossimo periodo. Anche le valutazioni dei concessionari sono leggermente diverse rispetto allo scorso mese, infatti per quanto riguarda gli ordini le indicazioni scendono dal 54% di marzo al 51% di aprile e in lieve calo sono anche le indicazioni sulle attese di domanda stabile o in aumento, dall’86% di marzo all’82% di aprile.

Anche se il forte aumento di inizio anno si è ridimensionato, gli operatori rimangono fiduciosi sulla possibilità di concludere il 2016 con una percentuale a due cifre. Questa sicurezza arriva dal fatto che case e  concessionari applicano un marketing aggressivo insieme all’appeal di molti nuovi modelli proposti. Inoltre vi è anche il recupero della domanda dei privati e il fatto che anche tra gli stessi privati comincia a diffondersi il noleggio a lungo termine, che è una formula che consente di acquisire la disponibilità di un’auto senza eccessivi esborsi iniziali e con la possibilità di prevedere i costi di esercizio futuri, tralasciando il carburante.