telefoninoScatterà Sabato il nuovo taglio Ue dei sovra-costi del roaming, ultima ‘tappa’ in preparazione della fine completa del balzello fissata per giugno del 2017.
Per la prima volta il traffico voce, sms e dati verrà contabilizzato all’interno del proprio abbonamento, senza più essere considerato un extra con tariffa a parte, e il nuovo tetto massimo di costi extra che le compagnie telefoniche potranno imporre sarà di 3-4 volte inferiore a quelli attualmente in vigore quando si viaggia all’estero e si usa il cellulare. Dal 30 aprile in poi, infatti, potranno imporre per le chiamate al massimo 5 centesimi contro i 19 attuali (sempre Iva esclusa), 2 centesimi per gli sms contro i 6 attuali, e 5 centesimi per i dati contro i 20 attuali. Il provvedimento europeo è frutto del sudato accordo raggiunto la scorsa estate da Commissione, Parlamento e Consiglio Ue, che fissa un periodo di transizione che inizia il 30 aprile 2016 e la fine definitiva dei sovra-costi del roaming il 15 giugno 2017.