Ora Napo-Capo ordina la riforma delle intercettazioni

napolitano

napolitanoIl Duo Renzi-Napolitano, vinta la battaglia del Referendum anti trivelle per il quale aveva auspicato il flop, passa all’attacco del sistema delle intercettazioni.
Il presidente emerito Giorgio Napolitano chiede di approvare subito la riforma delle intercettazioni, sul fronte della loro pubblicazione sui media, e che cessino le invasioni di campo tra magistratura e politica, neppure in nome della lotta “alla piaga purulenta della corruzione“.
Un nuovo intervento a gamba tesa in campo politico che potrebbe risultare sgradito al presidente Mattarella.
Giorgio Napolitano, pur privo di cariche effettive, continua, infatti, a intervenire come quando era al Quirinale per consigliare, chiedere, ordinare al parlmentio atti tutti volti a favore dell’attuale governo.
Ben diverso era, però, l’atteggiamento del Presidente quando il tema delle intercettazioni era stato posto da altri esecutivi. E mai lo si è visto intervenire, come invece sta facendo ora, per stigmatizzare le invasioni di campo di certa magistratura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!