desimoneLei, Annalisa, è una trentenne aquilana che vive a Roma dove lavora come editor in una piccola casa editrice. Ha appena pubblicato il suo primo romanzo. Lui, Vittorio Ferretti, è un insegnante, ma, soprattutto, uno scrittore affermato. Sono loro i protagonisti di “Non adesso, per favore”, seconda opera di Annalisa De Simone.
Tra i due, incontratisi durante la presentazione dell’ultima “fatica” di lui, sboccia forte l’amore. Una passione narrata in tutto il suo complesso evolversi.
Poi nella loro relazione irrompe forte il terzo protagonista. Annalisa è tornata a L’Aquila per un breve soggiorno in famiglia. Ma è il 6 aprile del 2009, la notte del terremoto che sconvolse la città e le vite dei suoi abitanti. Una nott che viene descritta con drammatica  realtà. Quasi senti addosso le macerie che cadono mentre scappi per strada, quasi avverti nel naso e nei polmoni la polvere che si alza dalle case appena divenute macerie. E diventi un tutt’uno con quelli che sono rimasti vivi e quelli che, invece, hanno pagato il tributo più alto alla furia della natura.
La famiglia di Annalisa sfolla in un paesino della costa chietina e qui lei trova una nuova dimensione facendo i conti con se stessa e con il suo rapporto con Vittorio.
E’ la seconda parte del romanzo. Quella con meno pathos, forse. Ma anche quella che riconduce a sintesi tutta la storia.
Un denso romanzo, quello della De Simone, caratterizzato da un solido impianto narrativo e da una scrittura efficace.
Con un’inaspettata sorpresa finale che è la chiave di volta dell’intera vicenda.
Annalisa De Simone, come la protagonista del romanzo, è nata a L’Aquila nel 1983 e vive a Roma.  Laureata in Scienze Umanistiche e in Filosofia Teoretica. Ha esordito nella narrativa nel 2013 con “Solo andata”.

Annalisa De Simone
Non adesso, per favore
P. 210 E. 17
Marsilio

Twitter: @BrunelloCavalli