Palazzo Chigi

Palazzo Chigi

A poche ore dalle dimissioni di Federica Guidi è totonomine per chi prenderà il suo posto. Sulla poltrona di ministro dello Sviluppo economico dovrebbe andare quasi certamente un’altra donna. E così la favorita appare Teresa Bellanova, sottosegretario al Lavoro e alle Politiche sociali fino al 29 gennaio e appena spostata allo Sviluppo economico nell’ultimo rimpasto renziano. Sindacalista, dell’Ulivo prima e del Pd poi, dovrebbe piacere a tutti al Nazareno e rappresenterebbe in ogni caso una figura “comoda”, non troppo ingombrante. Perfetto identikit, insomma, per un premier accentratore come quello che siede da due anni a Palazzo Chigi.
Ma se questa appare la soluzione più probabile, altre ipotesi vengono avanzate.
Il Pd potrebbe per esempio proporre Matteo Colaninno parlamentare ma anche imrpenditore. E qualche possibilità avrebbe anche Filippo Taddei che oltre ad essere il responsabile economico del Pd è anche un renziano di ferro.
Un altro nome che si fa nel Pd è quello di Micaela Campana, responsabile nazionale al Welfare e al Terzo settore del Partito Democratico
Ma anche l’Ncd sta facendo qualche  pensiero sull’ex ministero dell’industria. E propone Dorina Bianchi attuale sottosegretario ai Beni culturali con delega al Turismo.
Difficile invece pensare al momento che sulla poltrona della Guidi possa andare un verdiniano. Non appare ancora giunto il tempo dell’ingresso di Ala nell’esecutivo.