A quattro mesi dall’attacco all’hotel Radisson Blu, da parte di un commando legato ad al Qaida, con un bilancio di decine di morti, uomini armati hanno lanciato un assalto ad un «campo di addestramento militare dell’Unione europea a Bamako», ospitato nell’hotel ‘Nord-Sud’, prima di venire respinti. Secondo un primo bilancio ci sarebbe almeno un assalitore ucciso mentre non ci sono vittime o feriti tra le file del contingente europeo.
Anche i tre soldati italiani presenti nella città – fanno sapere fonti della Difesa – «stanno bene». Erano da poco passate le 20 in Italia quando sono iniziate a circolate le prime notizie dell’attacco. Un commando si è lanciato contro la struttura e ha aperto il fuoco, incontrando però la resistenza da parte della sicurezza che ha risposto al lancio di proiettili. «Gli aggressori hanno cercato di forzare l’entrata e le guardie appostate all’ingresso hanno aperto il fuoco. La sparatoria è proseguita per diversi minuti», ha precisato un testimone vicino all’hotel, che si trova nel quartiere Aci 200 a pochi metri dall’ambasciata americana, raccontando dell’assalto durato circa un’ora e mezza.