Nessuno disturbi la ritrovata amicizia tra Usa e Cuba. Per questo in occasione della visita di Barack Obama a l’Avana le autorità cubane hanno arrestato decine di dissidenti. In particolare le “donne in bianco” che si sono riunite in corteo per le vie del centro per chiedere la librazione dei mariti da tempo in carcere sono state caricate dalla polizia e portate via. Si calcola che più di cinquanta attiviste siano state arrestate durante la marcia pacifica.
Barack Obama, insieme alla first lady Michelle e alle figlie Malia e Sasha, è arrivato a L’Avana per una storica visita di tre giorni Cuba, dopo il disgelo tra i due Paesi. Ad attenderlo il ministro degli Esteri, Bruno Eduardo Rodriguez Parrilla. L’incontro con Raul Castro, invece, è previsto lunedì.
andiere americane sui tetti della case e degli alberghi, t-shirt a stelle e strisce o con il volto del presidente Obama, poster che raffigurano il leader Usa insieme al presidente Raul Castro, ma strade stranamente vuote a L’Avana per l’arrivo storico del primo presidente Usa a Cuba dopo 88 anni.
Il governo ha vietato i raduni e chiuso molte strade al traffico, una prassi per raccogliere le folle.