o BASSOLINO facebook

All’indomani delle primarie del Partito Democrativo che a Napoli hanno visto il sucesso della renziana Valeria Valente è guearra di tutti contro tutti. E mentre la Procura apre un  fascicolo in cui ha acquisito un video che mostra pagamenti al di fuoti del seggi, Antonio Bassolino si dice “disgustato” da quanto accaduto.

L’ex sindaco e giovernatore della Campania sta pensando di presentare ricorso sulle primarie alla commissione di garanzia del Partito Democratico.  Queste sono le indiscrezioni che filtrano dalla più ristretta cerchia dei collaboratori dell’ex sindaco, che è pronto a dire la sua e che si sarebbe sfogato con i fedelissimi, dicendosi disgustato per ciò che è avvenuto all’esterno di alcuni seggi domenica scorsa, lo scambio di monete documentato da un video di Fanpage.
“Sono disgustato – scrive Bassolino su Facebook – dalle immagini del video di Fanpage.it e anche dalle ridicole interpretazioni che ne sono state date. Questo mercimonio è una ferita profonda per tutti quelli che hanno creduto nelle primarie come libera partecipazione democratica”
Nel mirino soprattutto l’esito delle votazioni nei seggi di San Giovanni, dove ha prevalso di molti voti Valeria Valente. Se per ipotesi quel responso fosse annullato, Bassolino, sconfitto per 450 voti circa, potrebbe ribaltare l’esito della consultazione.
Caustici i commenti deglie sponenti delle altre forze politiche.
“È uno squallore, così si squalifica la politica. È una vergogna”. Cosi il sindaco di Napoli Luigi de Magistrisi. “La mia candidatura a sindaco di cinque anni fa nacque dopo quello scandalo. In questi anni  il Pd ha avuto l’occasione di cancellare quelle pagine vergognose e invece questo video si commenta da solo”.
“Dopo la Gomorra Pd di Casavatore questo fine settimana si sono consumati brogli e compravendita di voti “, afferma il blog di Beppe Grillo: “Invitiamo i cittadini a rivolgersi alle autorità giudiziarie e denunciare senza timore i brogli piddini ormai conclamati”