papa bergoglioBergoglio parla a ruota libera con i giornalisti nel viaggio di ritorno dal Messico, E ne dice tante sulla contraccezione, sulle unioni civili, su Donald Trump.
Commentato la proposta del candidato repubblicano alla casa Bianca, che vorrebbe costruire un muro lungo 2.500 chilometri lungo la frontiera messicana e deportare 10 milioni di immigrati. “Una persona che pensa di fare i muri, chiunque sia, e non fare ponti, non è cristiano – ha detto -. Questo non è nel Vangelo”. Alla domanda se i cattolici americani debbano votare il candidato repubblicano ha replicato: “Non mi immischio: soltanto dico, questo uomo non è cristiano, se dice queste cose. Bisogna vedere se ha detto così oppure no. Su questo do il beneficio del dubbio”.
E sulla definizione che lo stesso Trump ha dato di lui, definito “un politico”, e forse una pedina del governo messicano sulla politica dell’immigrazione, Bergoglio ha risposto: “Grazie a Dio che ha detto che sono un politico, perché Aristotele definisce la persona umana come ‘animal politicus’, quindi sono una persona umana”. “Che sono una pedina, mah, forse, non so, lo lascio al giudizio di voi, della gente”.
Pronta la replica di Trump: il “Papa fa politica”, lo stanno “usando come una pedina, e dovrebbero vergognarsi di farlo”. Inoltre, ha anche aggiunto: “Tutti sanno che l’obiettivo ultimo dell’Isis è attaccare il Vaticano. E il Papa dovrebbe pregare che Donald Trump diventi presidente, perché così questo non accadrà”.
Bergoglio ha poi sottolineato che per combattere Zika, sul fronte del “male minore, quello di evitare la gravidanza in caso di malattia, si tratta di un conflitto tra il quinto e il sesto comandamento”, cioè tra “Non uccidere” e “Non commettere atti impuri”.
E ha precisato: “Ma non bisogna confondere l’evitare la gravidanza con l’aborto, che non è un problema teologico, ma un problema umano, medico, perché si uccide una persona e si va contro il giuramento di Ippocrate. Si assassina una persona per salvarne un’altra, nel migliore dei casi. E’ un male umano, come ogni uccisione. Invece evitare una gravidanza non è un male assoluto, e in certi casi, come in quello che ho citato del beato Paolo VI, questo è chiaro. Io esorterei i medici perché facciano di tutto per trovare i vaccini contro queste zanzare che portano questo male”.
Quindi ha accennato anche al disegno di legge sulle Unioni civili: “Io non so come stanno le cose nel Parlamento italiano. Il Papa non si immischia nella politica italiana. Nella prima riunione che io ho avuto con i vescovi nel maggio del ’13 una delle cose che ho detto: col governo arrangiatevi voi. Perché il Papa è per tutti e non può mettersi in politica, concreta interna di un paese. Questo non è il ruolo del Papa. E quello che penso io è quello che pensa la Chiesa e han detto in tanti perché questo non è il primo Paese che fa questa esperienza, ce ne sono tanti”.