Undici persone vicine a varie organizzazioni mafiose sono state arrestate dagli uomini dello Scico della guardia di finanza e dello Sco della polizia. Sono accusate di gestire illecitamente gran parte delle attività di videolottery e gioco online. In manette anche un boss della ‘ndrangheta e un imprenditore legato, secondo gli inquirenti, a clan camorristici.

L’operazione, denominata “The imitation game”, è coordinata dalla Procura di Roma. Gli uomini delle Fiamme Gialle e della polizia hanno anche eseguito il sequestro di beni mobili e immobili per un valore di decine di milioni di euro.