messiPer l’argentino del Barcellona si tratta del quinto trionfo della sua straordinaria carriera: sul podio, con lui, CR7, portoghese del Real Madrid, e Neymar, funambolo brailiano compagno di squadra proprio di Messi al Barcellona. Queste le percentuali di voto: Messi 41,33 %, Cristiano Ronaldo 27,76%, Neymar 7,86%.

Lionel Messi sempre più nella storia del calcio. Il fuoriclasse del Barcellona vince il Pallone d’Oro 2015, tornando Re di un impero che negli ultimi due anni aveva visto regnare Cristiano Ronaldo. Per Messi si tratta del 5° Pallone d’Oro degli ultimi 7 anni: record di tutti i tempi, quasi inutile ricordarlo.

D’altronde la stagione del #10 del Barcellona è stata qualcosa di straordinario, difficilmente ripetibile: leader indiscusso del Barcellona che ha vinto (quasi) tutto. Cinque titoli messi insieme dalla squadra di Luis Enrique, con Messi miglior giocatore, miglior cannoniere (52) e miglior assistman (26) dei suoi. In gol in tutte e 6 le competizioni affrontate dal Barcellona nel 2015 (Liga, Champions League, Coppa del Re, Supercoppa di Spagna, Supercoppa europea e Mondiale per Club), e la sensazione continua di una superiorità devastante su tutti gli altri.

Di un altro pianeta. Questo è stato il Messi del 2015. E per come è cominciato il suo 2016, la possibilità che tra un anno ci si ritrovi con la Pulce argentina ancora con il Pallone d’Oro tra le mani è tutt’altro che remota.

Nulla da fare per Cristiano Ronaldo, che vede Messi scappare nella personalissima battaglia tra i 2 (ora Leo guida 5-3 su CR7) e Neymar, per la prima volta sul podio del Pallone d’Oro in questo 2015, ma destinato – da qui in avanti – a essere attore principale nell’assegnazione del prestigioso trofeo.

” Voglio ringraziare il mondo del calcio, che mi ha fatto crescere tantissimo e che mi ha insegnato a riconoscere il bene dal male. Ringrazio il Barcellona e tutti i miei compagni di squadra. Complimenti anche a Neymar e Cristiano Ronaldo, che aveva meritatamente vinto le ultime due edizioni del Pallone d’Oro.”