Orrore a Varcaturo, sul litorale flegreo, nel Comune di Giugliano (Napoli). Volodymir Havrylyuk, ucraino, di 44 anni, ha ucciso a colpi d’ascia la moglie, Marina, 30enne e la figlia, Katia, di 4 anni, nella loro abitazione in via Licola Mare. L’uomo ha poi tentato di togliersi la vita, procurandosi tagli alla gola ed è adesso ricoverato nell’ospedale di Pozzuoli, non in pericolo di vita, ed è in stato di fermo. Il movente non è ancora chiaro e sull’accaduto indagano i Carabinieri. 
Il 44enne lavora in un vivaio, il cui titolare, non vedendolo arrivare stamane si è recato a casa sua per capire cosa fosse successo. Qui ha scoperto l’accaduto: l’uomo, dopo aver ucciso moglie e figlia, ha tentato di togliersi la vita ferendosi alla gola ed è stato trovato riverso sul pavimento dell’abitazione, in una pozza di sangue.